Orthodontic

Ortodonzia Linguale Invisibile caso 2 -2002

Si illustra un caso eseguito con la tecnica di ortodonzia linguale  invisibile  fissa con bracket NM edgewise selfligating iniziato nel 2002 e terminato nel 2004 caratterizzato da estrazione monolaterale di un primo premolare inferiore.

Una paziente di 35 anni si rivolge a noi per risolvere con una ortodonzia fissa linguale invisibile nei normali atti di relazione la sua malocclusione .

visione frontale della malocclusione

Dalla visione frontale si rileva una arcata superiore ben allineata con una linea mediana corretta rispetto al frenulo, mentre inferiormente l’arcata è affollata con la linea mediana nettamente spostata a sinistra

visioni laterali destra e sinistra
visione occlusale superiore e overyet laterale destro
visione occlusale inferiore

All’esame ortopantomografico si evidenziano 18,28,38 inclusi , 48 con cura canalare incompleta inclinazione mesiale delle corone dei denti dell’arcata inferiore da 45 a 32

ortopantomografia

La teleradiografia del profilo facciale ed il relativo tracciato cefalometrico , pongono la diagnosi di una prima classe scheletrica, iprdivergente, con una protrusione degli incisivi inferiori e superiori

teleradiografia del profilo facciale e tracciato cefalometrico

Dopo accurata diagnosi della malocclusione si propone l’applicazione di una apparecchiatura fissa linguale , lingual orthodontics con l’estrazione del primo premolare inferiore di destra e distalizzazione di tutto il gruppo frontale verso il sito estrattivo e allineamento degli incisivi.
Viene applicata una apparecchio fisso invisibile nm con posizione determinata in laboratorio secondo la tecnica dell’arco ideale su set up.

apparecchiatura linguale in situ ancoraggio rafforzato tramite splint vestibolare con arco rettangolare d'acciaio
apparecchiatura linguale in situ ancoraggio rafforzato tramite splint vestibolare con arco rettangolare d’acciaio

viene applicata l’apparecchiatura linguale inferiore .Si inizia creazione dello spazio con generoso stripping del 44 destinato a estrazione. L’ancoraggio dei settori posteriori viene rafforzato con uno splint 46 47 eseguito con un arco rettangolare d’acciaio.

estrazione del 44 e completamento dell'allineamento con lo spazio recuperato con la distalizzazione per scorrimento con trazione elastica
estrazione del 44 e completamento dell’allineamento con lo spazio recuperato con la distalizzazione per scorrimento con trazione elastica

Si recupera spazio per la risoluzione dell’affollamento anteriore con meccanica si scivolamento e trazione 46 43 con catena alastic

fasi della distalizzazione del canino
fasi della distalizzazione del canino

Continua la distalizzazione con meccanica di scivolamento

distalizzazione quasi completata all'esame rx si nota una distalizzazione praticamente corporea del canino
distalizzazione quasi completata all’esame rx si nota una distalizzazione praticamente corporea del canino

distalizzazione quasi completata con chiusura dello spazio estrattivo all’esame rx si nota una distalizzazione praticamente corporea del canino

progressione della distalizzazione canina e il contemporaneo allineamento degli incisivi
visione occlusale con la progressione della distalizzazione canina e il contemporaneo allineamento degli incisivi

Visione occlusale con la progressione della distalizzazione canina e il contemporaneo allineamento degli incisivi

visione frontale finale nel 2004
visioni laterali dx e sn a fine terapia

la paziente termina il trattamento nel 2004 , la visione frontale dimostra la risoluzione dell’affollamento mentre la linea mediana inferiore è leggermente spostata a destra.

visioni occlusali a fine terapia
ortopantomografia a fine terapia

 

tele e tracciato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.